fbpx
  • Menu
  • Menu

Santa Ponsa, dove passare una vacanza tra i VIP

Nella parte sud ovest dell’isola di Mallorca di trova la piccola Santa Ponça conosciuta come Santa Ponsa. A meno di una ventina di chilometri da Palma, questa cittadina deve il suo nome ad una villa di epoca romana che si trova vicino a Magaluf, sulla parte nord occidentale dell’isola.
Per la sua qualità di vita, le sue strutture e la sua bellezza, è una meta di vacanze anche di molti VIP.

La storia

Abbiamo anticipato l’origine del nome di questa cittadina che deriva dalla villa di epoca romana Sancta Pontia. Sappiamo che in questa località agli inizi del XIII secolo, sbarcò re Giacomo I° di Aragona per riconquistare l’isola dai mori che la dominavano da oltre tre secoli. Il re di Aragona, una volta battuti i mori, la fece parte integrante del Regno di Aragona e, successivamente, fu annessa al Regno di Spagna.

A ricordo di dove attraccò Giacomo I°, proprio all’ingresso della marina è stata messa una croce. L’evento riconducibile alla guerra con i mori è ricordato ogni mese di settembre grazie ad una feste che commemora l’arrivo del re di Aragona con una finta battaglia tra cristiani e mori, che si tiene sulla spiaggia. Questo evento dura ben due settimane e termina sempre con un concerto musicale e uno spettacolo pirotecnico.

Cosa fare e cosa vedere ad Santa Ponsa?

Riparata da una baia che funge da protezione, Santa Ponsa è caratterizzata da un lungo litorale di finissima sabbia bianca non lontana dal porto dei VIP, Port Adriano.

Molti i negozi sul lungomare che si alternano con ristoranti, bar, locali di ogni tipo e strutture turistiche. Da considerare come valore aggiunto i tre campi da golf che Santa Ponsa offre ai turisti, oltre che tanti campi da tennis e percorsi equestri. Per gli incontentabile, la vicina cittadina di Andratx offre attrazioni e diversi parchi acquatici.

La cittadina è oramai divenuta una meta favorita da molti turisti che approfittano delle caratteristiche positive di Santa Ponsa e dei tanti eventi organizzati per allietare il soggiorno delle migliaia di visitatori. Ad esempio il grande Festival del Rei en Jaume, che si tiene agli inizi di settembre è solo una delle manifestazioni che attirano i turisti. Ma anche divertirsi tra aprile e novembre andando al Jungle Parc – unico circuito acrobatico dell’arcipelago – è un cosa poco comune. Il parco è circoscritto da ben nove ettari di foresta e presenta tre livelli in ordine di altezza e cento piattaforme.

Occorre passare da un albero ad un altro grazie a reti, oppure ponti, o liane, magari con zip e viti. Due i percorsi per gli adulti (Esploratore e Estremo) e uno, più facile, per ragazzi a partire da quattro anni. Ovviamente, il circuito dell’albering, è preceduto da una lezione data dagli istruttori per spiegare come si fa.

Anche se non ci sono parchi acquatici nella cittadina, ci si può recare a Magaluf che è poco distante, per divertirsi al Western Water Park.

Se a Magaluf la movida notturna è frenetica, a Santa Ponsa si vive in maniera più calma nonostante ci siano locali di ogni genere. Gli amanti dello shopping non avranno alcuna difficoltà nel girare per negozi e nell’intrattenersi nel mercato delle pulci che si tiene ogni sabato a Son Bugadellas, un quartiere di Santa Ponsa.

Le spiagge di Santa Ponsa

La principale spiaggia di Santa Ponsa è lunga oltre 1.300 metri e larga circa 100 e negli ultimi anni è stata ampliata con della rena importata per accogliere un numero maggiore di villeggianti.

Se si vuole scappare dalla confusione , c’è una spiaggia più piccola che si trova nella baia protetta, a circa 15 minuti a piedi, raggiungibile dall’Avda. Rei Jaume I.
In entrambe le spiagge si possono trovare tutti i comfort che ci si aspetta, dai lettini e ombrelloni disponibili a noleggio ai pedalò, insieme a una buona varietà di altre attrezzature per sport acquatici.

Santa Ponsa è conosciuta per le sue spiagge incredibili e paradisiache di ‘Playa de Santa Ponsa’, ‘Little Beach’ e ‘Playa de Castellot’.

La prima è la spiaggia principale e sul lungomare si trovano locali, ristoranti e caffetterie. Risulta essere ideale per chi non ama stare per via delle molte attività a disposizione da fare come il jet-ski, il parapendio, il pedalò, le banane e gite in barca.

Little Beach è raggiungibile a piedi in un quarto d’ora e il nome anticipa la sua piccola estensione ed il minor caos, ideale per colore che cercano un po’ più di privacy.

Infine, Playa de Castellot è una spiaggia rocciosa situata a nord di Santa Ponsa ed è adeguata per coloro che amano la natura e l’esplorazione.

La Meteo di Santa Ponsa

Santa Ponsa offre un clima particolarmente mite. Il periodo migliore per trovare giornate improntate al bel tempo è quello che va da aprile a novembre. I mesi più caldi sono quelli di luglio e agosto. Luglio risulta essere il mese più secco. Gennaio e febbraio sono i due mesi generalmente più freddi dell’anno e novembre quello più piovoso.

Santa Ponsa, dove passare una vacanza tra i VIP
5 (100%) 1 vote

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code