fbpx
  • Menu
  • Menu

Perché Maiorca é una meta da sogno?

Redazione

L’arcipelago delle Baleari da diversi decenni è oggetto di un turismo di massa che si concentra sulle isole soprattutto concentrandosi nel periodo estivo già dal mese di giugno, ma, soprattutto, nei mesi di luglio ed agosto, un periodo in cui le presenze di turisti è davvero elevata.

Eppure, per la particolarità delle varie isole, tra loro diverse, ricercate per motivi che possono indirizzarsi verso la vita notturna, il mare e la balneazione sulle grandi spiagge come sulle calette isolate, la nautica, lo sport, la possibilità di ricercare esperienze votate all’isolamento nella bella natura endemica, al trekking, ognuno avrà stimoli diversi e potrà soddisfare la tua peculiarità di scegliere e pianificare la vacanza ideale.

Non è un caso che dal cuore dell’Europa, soprattutto dalla Germania, le Baleari siano meta di vacanza sin dagli anni ’60, un arcipelago appagante sotto tanti punti di vista.

La regina delle Baleari

Tra le varie isole Maiorca offre un range d’interesse elevato differenziando proposte e opportunità attraverso diversi spunti di richiamo turistico.
Maiorca è il suo mare, ma è anche un’entroterra dove il Mediterraneo si esalta attraverso scenari fotografici e paesaggistici meravigliosi, ‘view point’ dai quali godere a 360° delle bellezze isolane grazie a percorsi di trekking, oppure dedicandosi al turismo su due ruote, consigliandoti la mountan-bike come strumento di scoperta eco-friendly, offerto da diverse agenzie di noleggio, così come lo scooter, agile e in grado di percorrere le strade dell’isola.

Promontori, borghi incastonati sulle colline che generano il cuore tradizionale e incantevole dell’isola, seguendo percorsi che vi condurranno verso porticcioli isolati o calette nelle quali vivere la tua vacanza anche in solitudine, o in coppia per un’esperienza assolutamente romantica se saprai cercare e avventurarti a zonzo con lo spirito del viaggiatore libero.

Per questi motivi Majorca offre diverse opportunità turistiche rivolte ad ogni tipo di viaggiatore: dal villaggio stabile e organizzato, animato, una classica bolla ideale per chi ricerca lo standby dalla routine, affidando così il compio di organizzare la vita della vacanza al personale competente, alle località più remote e isolate, dall’architettura tipica dell’arcipelago (in piena sintonia con il suo paesaggio) alle opportunità di sport, di svago serale e notturno, Maiorca si apre davvero a tutti coloro che non hanno limiti nelle proprie richieste.

Se sei in fase di pianificazione vacanze (considerando anche Maiorca nei mesi successivi all’estate canonica, quindi settembre ed ottobre, il clima sull’isola è ideale sino al cuore del periodo autunnale), ti indirizziamo alla scoperta di attrazioni per le quale Maiorca merita la tua attenzione, magari ritrovandoci sull’isola brindando alla bellezza di questo piccolo paradiso mediterraneo.

Palma di Maiorca

Città cuore dell’isola, capoluogo di tutto l’arcipelago, fondata nell’antichità dalla Roma imperiale (il primo nucleo cittadino documentato vede la data del XX secolo d.C.), Palma non solo è la ‘capitale’ delle Baleari ma è il centro in cui storia, arrivi e partenze, ritorni e innamoramenti per questa isola incantevole, si esaltano nell’offerta di una città appagante da tanti punti di vista.

Mallorca

Il mare cittadino è all’altezza delle calette più rinomate e ricercate dai viaggiatori: limpido, pulito, tranquillo, specchio ideale sul quale si riflettono i colori della città al tramonto e le luci della notte, il sole durante il giorno, città in cui relax e cultura si fondono nell’offerta di diverse opportunità di scoperta.

Immergiti nella storia

Durante la scoperta della città concediti una visita ai Bagni Arabi. L’archtettura moresca è una delle poche sopravvissute ed integre dell’intero arcipelago, segno del tempo e della dominazione araba, esaltata dai bei colonnati ad arco, dalle grotte termali, dall’atmosfera antica di un’architettura che è tipicità e retaggio di un passato ibrido e mediterraneo.

Storia maiorca

Sempre a Palma non potete perdere l’opportunità di visita al Castello gotico di Bellver (belvedere) situato sulla sommità di una collina che domina il paesaggio maiorchino dall’alto, appena tre chilometri fuori dalla periferia cittadina. Il Castello è uno dei punti panoramici più importanti dell’isola, ideale per immortalare fotograficamente paesaggi incredibili ma anche per scoprire una fortezza antica dalla particolare forma simile ad un’arena, quindi a pianta circolare, sede del museo storico cittadino.

In ambito religioso la Cattedrale di Palma è sicuramente il più bell’esempio d’arte architettonica gotica ispanica non solo riferita al territorio maiorchino.
Le sue guglie puntano il cielo, innalzano lo spirito architettonico nel pieno dei dettami del gotico fiorito, la porta d’ingresso sud, il Mirador, è rinomata per le sculture di Guillermo Sagrera, le ristrutturazioni di Antonio Gaudí, volute nel suo stile unico al mondo, all’inzio del ‘900 hanno rilanciato in chiave artistica moderna questo imponente edificio religioso, in parte cugino per molti aspetti della Sagrada Familla catalana pur mantenendo totalmente la sua peculiarità originale.

L’inizio del ‘900 maiorchino a Palma è sicuramente segnato dal passaggio di Antonio Gaudí, letteralmente innamorato dell’isola e del suo capoluogo.
Il modernismo catalano dell’architetto ha lasciato diverse costruzioni degne dell’artista, un piccolo spaccato barcellonese a Palma esaltato dalla presenza del Can Forteza Rey, un condominio a cinque piani la cui facciata sinuosa e volubile è arricchita da piastrellature di rivestimento con disegni asimmetrici ed irregolari, un palazzo di fiaba in cui i bovindi si aprono sulla città come piccole ‘orangerie’ sospese sulle strade sottostanti.

Palma è meravigliosa, basterà passeggiarla per scoprirla: sulla sua Rambla lo jogging mattutino o il ‘paseo’ serale sono motivi di socializzazione collettiva all’insegna della serenità e dell’ammirazione del mare nelle sue diverse tonalità, al tramonto indimenticabili.

I parchi di Maiorca

Nell’isola regina delle Baleari la natura si esalta non solo nell’offrirti un mare da sogno ma anche un’entroterra ed una biosfera che nei secoli hanno generato scorci naturali incantevoli. L’amministrazione maiorchina ha così puntato molto sull’aspetto ambientale, non solo riferito al turismo ma alla coscienza locale di preservare le proprie bellezze naturali.

Sono stati così regolamentati diversi parchi tra i quali il il Parco Naturale di Albufera è sicuramente una tappa obbligata per gli amanti del bird-watching o per le famiglie alla ricerca di una giornata in cui bellezza paesaggistica e didattica floro/faunistica mostrano un lato diverso della vacanza attraverso la ricca natura dell’isola.

Parco naturale maiorca

Oltre 230 specie aviarie sono presenti e nidificanti nell’Albufera, le essenze arboree esaltano il Mediterraneo grazie alle aree cespugliose o boschive.
Lecci, faggi, querce o sorbi, sono le maggiori essenze che offrono riparo alle specie di uccelli nidificanti, o ristoro alle migliaia di migratori che ogni anno scelgono Maiorca come punto di svernamento o come tappa verso le destinazioni finali.

In Palma inoltre il culto del giardino fiorito vede i maggiori palazzi e corsi incastonati proprio da parchi di cui il Ses Salines, con le oltre mille specie di cactus coltivati, molti dei quali fiorenti, è solamente uno dei più belli, un itinerario di scoperta che prevederà anche il Giardino di Soller, centro botanico di studio e tutela della flora endemica dell’isola o il nobile giardino del Bisbe.

Le spiagge maiorchine

Spiaggia maiorca

Per questo capitolo abbiamo una sezione a se ma vogliamo portarti in Maiorca offrendoti lo spettacolo più imponente dell’arcipelago e un mare che assieme alle isole elleniche, il Salento o la Sardegna italica, si contende il trono del blu e degli azzurri più intensi e variegati d’Europa.
Una giornata a Playa Es Trenc ti confonderà le idee: Caraibi o Europa?
La finissima sabbia lattiginosa, i toni della tavolozza del blu del mare e le acque basse, perfette anche per i bambini, esprimono solamente una delle eccellenze costiere di Maiorca.
Girando ed esplorando l’isola, con tappe nella celata Cala Egos o nella meravigliosa Porto Cristo con le sue Grotte del Diavolo, ti farà immediatamente innamorare di questa isola paradisiaca.

Perché Maiorca é una meta da sogno?
4 (80%) 1 vote

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code