fbpx
  • Menu
  • Menu

Le Grotte di Maiorca

Redazione

Maiorca offre panorami mozzafiato, mari incantevoli e spiagge favolose. Ma nel suo sottosuolo nasconde scenari straordina sono “la Cuevas del Drach”, ossia le Grotte del Drago, “la Cuevas de Genova” e infine “la Cuevas de Artà”.

La “Cuevas del Drach” : come arrivare, caratteristiche e scoperta.

La “Cuevas del Drach” o le Grotte del Drago sono situate nella costa più orientale dell’isola di Maiorca, e sono formate al suo interno da 4 grotte per un’estensione totale di 2400 m, per 25 m di profondità: la Grotta dei francesi, la Grotta di Luigi Salvatore, la Grotta Bianca e la Grotta Nera.

Queste 4 grotte furono scoperte da Alfred Martel, durante una spedizione nel 1896. Oltre alle grotte, l’avventuriero,al di là della grotta Luigi Salvatore, scovò anche un lago che prese il nome di “lago Martel”, uno dei maggiori laghi nel sottosuolo del mondo, che si estende per una lunghezza totale di 117 m, con una temperatura delle acque (non poco salate e ciò testimonia il contatto con il Mar Mediterraneo) pari 17 gradi.

Grazie alla conformazione delle 4 grotte, il suono si propaga in maniera uniforme e ciò rende possibile l’esecuzione di concerti di musica classica con opere di Chopin, Mozart e Caballero. Sono disponibili escursioni in barca per restare affascinati dal gioco luci-ombre creato dalla luce che filtra all’interno delle grotte e che acquista tonalità diversa a seconda dei riflessi.

Prenota la tua visita Guidata alle Cuevas del Drach

 

La “Cuevas de Artà”, le grotte dallo stile gotico.

Le Cuevas de Artà o grotte di Artà si trovano nella zona sud orientale dell’isola di Palma de Maiorca, più precisamente vicino a Canyamel e Capdepera. Queste grotte sono famose per le tantissime stalattiti di proporzioni notevoli, che prendono “vita” da terra, come se fossero delle figure umane.

Cuevas de Arta Manacor

La visita di queste grotte prende inizio con la “Sala de la Reina” ossia la sala della Regina, con delle stalattiti alte più di 22m. In seguito si attraversa il Salone delle Colonne, uno spazio scuro e cupo tanto da sembrare un edificio gotico. I paesaggi successivi offrono un magnifico gioco di luci e ombre, una visione di forme stranissime e meravigliose, che trasmettono al visitatore quasi la sensazione di trovarsi in un sogno. Alla fine del percorso, vi sono numerose gallerie, dove al termine, vi troverete sopra il mare per godervi uno spettacolo senza precedenti insieme alla baia circostante. L’escursione dura dai 25 minuti a 40 minuti, con possibilità di entrata di un solo gruppo per volta,circa ogni ora.

Le Grotte di Hams

Scoperte agli inizi del Novecento, le Grotte di Hams si trovano presso la costa orientale dell’isola, verso la località di Porto Cristo. Anche in questa grotta puoi trovare stalattiti e stalagmiti con forme straordinarie ed uniche, simili ad “ami”, da qui la denominazione “Grotte di Hams”.

Cuevas de Hams Maiorca

Le grotte sono illuminate con luce artificiale per permettere ai visitatori di vedere lo spettacolo offerto da questo dono di Madre Natura. Le grotte sono divise in diverse sale, a ciascuna delle quali è stato affidato un nome: ” Sogno dell’angelo”, ” Mare di Venezia”, “Il paradiso perduto di Milton”. Inoltre nella grotta sono presenti tante specie di crostacei estinti da parecchio tempo in altre parti del mondo.

Le Grotte di Hams sono visitabili, e la visita è divisa in 3 parti: la Grotta Rotonda, la Grotta Blu e la Grotta Classica. La grotta rotonda è formata da un ampio spazio di Colore Verde. La Grotta Blu chiamata così grazie all’illuminazione blu a led. Infine la Grotta Classica invece è caratterizzata da forme stranissime scolpite dalle infiltrazioni calcaree.

Prenota la tua visita Guidata alle Cuevas di Hams

 

Le altre grotte di Maiorca

La “Cuevas de Genova” sono delle grotte profondissime e per poterle visitare è necessario calarsi fino a 36 metri di profondità. Distano 5 Km dal centro di Maiorca.

Infine le Grotte di Campanet furono scoperte nel 1945 e si estendono per una superfice di circa 4000 metri quadrati. Questa grotta comprende numerose “sale” anch’esse denominate con il proprio nome come “Sala Romantica” o “Città incantata” . Inoltre all’esterno è possibile ristorarsi in un ampio giardino e scorgere un panorama straordinario.
I tesori del sottosuolo di Palma di Maiorca sono assolutamente da visitare e da non perdere. Che aspetti a prenotare un’escursione?



Booking.com

Le Grotte di Maiorca
Dai un voto a questo Articolo 🙂

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

1 commento