fbpx
  • Menu
  • Menu
Alcudia castello

Alcudia, la perla del Nord-est di Maiorca

Alcúdia si trova nell’isola di Maiorca ed è uno dei suoi principali centri di questa isola dell’Arcipelago delle Baleari. E’ ubicata nella parte nordorientale di Maiorca, all’inizio della Penisula des Pinar che divide le due ampie baie di Sa Pobla e Pollença. Famosa per avere una spiaggia di quasi dieci chilometri di lunghezza e per essere vicino all’area protetta di S’Albufeira, vero Eden per gli appassionati di bird-watching, è una destinazione turistica ben conosciuta.

La cittadina di quasi ventimila abitanti si trova a circa quaranta minti dall’aeroporto di Palma de Mallorca. Dal vicino porto di Alcúdia partono quotidianamente collegamenti marittimi con Minorca, Valencia e Barcellona.

Storia

Le prime testimonianze di un agglomerato nella zona di Alcúdia risalgono alla preistoria, ossia a circa duemila anni avanti Cristo. Il piccolo centro fu ampliato prima dai navigatori fenici e successivamente dai greci ma furono i romani, verso il 123 a.C. A regalarle il periodo di massimo splendore dopo aver fortificato la cittadina e sconfitto gli assalti dei predoni.

Nel VI secolo, Alcúdia fu distrutta dai Vandali ma rivide splendere la sua stella grazie ai Mori. Questi la riportarono in auge fino alla fine del XIII secolo quando vennero sconfitti dal re di Aragona che fece edificare la chiesa, il cimitero e altri edifici.

A partire dal Cinquecento, la cittadina fu teatro di diversi attacchi con i pirati e questo generò un graduale svuotamento degli abitanti che continuò fino alla fine del XVIII secolo quando le autorità spagnole decisero di costruire un porto per offrire nuove opportunità che evitarono sì l’abbandono totale ma che non riuscirono a riportare agli splendori di un tempo.

Cosa puoi fare ad Alcudia?

La cittadina è ricca di fascino soprattutto nella parte medioevale, dove è possibile immergersi in una realtà molto differente da quella caotica e rumorosa che si vive al mare.

Si parla di fascino anche per come Alcúdia sia riuscita a mantenere integro l’inestricabile centro storico caratterizzato da viuzze, slarghi improvvisi dove si affacciano palazzi medioevali e rinascimentale che si innestato perfettamente con le più umili case in pietra.

Decidere di trascorrere delle ore alla scoperta di Alcúdia significa addentrarsi in quel suo passato come quando vi entra dentro alla chiesa di Sant Jaume in stile neogotico oppure quando si visitano le rovine archeologiche di Pollentia, che testimoniano il primo nucleo romano sull’isola di Mallorca. Qui si ammirano i resti del teatro romano e del forum oltre che ad una zona all’epoca destinata ad ospitare residenze.

La cittadina romana venne fondata per volere di Cecilio Metello Qintus e per tutti i primi tre secoli dopo Cristo, fu l’insediamento più importante di tutte le Baleari. Ben venti ettari che ospitano la Casa dei due Tesori – la meglio conservata di tre che sono giunte fino a noi – il tempio Capitolium con altri due tempietti oltre ai già citati edifici.

Gli appassionati di arte e di storia, possono visitare l’esposizione di oggetti rinvenuti durante gli scavi di Pollentia presso il Museu Monografic de Pollentia che si trova in centro città.

Un altro suggerimento per tutti coloro che amano l’arte moderna è quello di raggiungere il Sa Bassa Blanca Museum ed ammirare opere che vanno dal XVI fino al XIX secolo.

Attività sportive ce ne sono per soddisfare ogni singola esigenza: da tutti gli sport legati al mare al tennis passando per il golf. Notevoli anche le attrazioni ad iniziare dal l’Hydropark che si trova a Port d’ Alcúdia per finire con il vicino parco naturale di S’Albufera, una vera e propria oasi.

A livello di ‘movida’, molti sono gli eventi organizzati durante l’anno come rassegne teatrali, feste della tradizione, live music ed importanti appuntamenti sportivi come un torneo di beach rugby e una gara Ironman.

Bisettimanalmente si tiene in città un coloratissimo mercatino artigianale dove curiosare tra le bancarelle alla ricerca di un regalo per sé o per gli amici.
Da non confondere Alcúdia con Port d’ Alcúdia che si trova ad un paio di chilometri dalla cittadina medioevale e che sorge sulla baia della costa orientale di Maiorca.

Spiagge di Alcudia

E’ proprio nell’estesa baia della costa orientale di Maiorca che si trovano le spiagge più interessanti di Alcúdia. Risultano frequentate da famiglie con bambini, non solo perché è caratterizzata da un mare poco profondo ma anche per tutti i comfort che sono presenti su questo litorale composto da sabbia bianca. Ecco una selezione di spiagge.

Playa de Muro: dalla parte nord dell’estesa baia, questa bella spiaggia di sabbia bianca è lunga alcuni chilometri anche se non tanto larga. Piena di servizi per i bagnanti, è soprattutto famigliare per il fatto che degrada dolcemente nel mare. Da alcuni punti di Playa de Muro, attraverso dei sentieri, è possibile raggiungere la vicina area protetta di Albufera.

Can Picaforte: anticamente era un piccolo villaggio di pescatori. La spiaggia di sabbia fine qui è lunga cinque chilometri ed è circondata da strutture turistiche ricettive. Ovviamente sulla spiaggia c’è di tutto e di più: dai centri di noleggio a quelli dedicati agli sport nautici oltre che a bar, ristoranti, locali e negozi.

Meteo ad Alcudia

Alcúdia offre un clima caldo e temperato. I mesi di bel tempo vanno da Aprile a Novembre dove i mesi più caldi risultano essere luglio, agosto e settembre. Il mese più secco è quello di luglio. I mesi più freddi sono i primi due dell’anno mentre quelli che vedono più frequentemente la pioggia sono quelli di gennaio, settembre e novembre.

Alcudia, la perla del Nord-est di Maiorca
4 (80%) 1 vote

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code